Senza categoria

Addio a Guido Ceronetti | L'Altrove

Ci ha lasciato ieri, all’età di 91 anni, Guido Ceronetti, poeta, filosofo e traduttore.
È morto il poeta Guido Ceronetti

Ceronetti è stata una delle figure del ‘900 più difficili da decifrare Schivo e riservato da tempo si era trasferito a Cetona, un piccolo borgo toscano.
Durante la sua vita ha tradotto grandi poeti latini come Marziale e Orazio, ma la sua arte si è manifestata grandemente nella traduzione di alcuni libri della Bibbia, prima fra tutti il Cantico dei Cantici.
Ceronetti è stato anche appassionato di teatro, tanto che, negli anni ’70, ha fondato con la moglie il Teatro dei Sensibili, dedicato alle marionette.
La poesia di Guido Ceronetti si può concentrare in una frase “Sono fragile, sparo poesia” che è il titolo di una sua raccolta edita per Einaudi. Fragilità eppure forza, violenza eppure dolcezza. Un poeta poliedrico che sicuramente mancherà nel nostro panorama culturale italiano.
Tra le sue opere più importanti: Nuovi Salmi, Poesie per vivere e per non vivere e Messia, la sua ultima raccolta.
Lo ricordiamo con alcune sue poesie:
Un sigillo nella tua mente
E un braccialetto sul tuo braccio io sia
Perchè l’amore è duro
Come la Morte
Il Desiderio è spietato
Come il Sepolcro
Carboni roventi sono i suoi fuochi
Una scheggia di Dio infuocata
Le Grandi Acque non spengono l’Amore
I fiumi non lo travolgono
Chi lo compra coi suoi tesori
Ne ha disonore.
Da Il Cantico dei Cantici.


La specie umana miserabile è matura
Da sempre per non essere mai chi suona
Stanotte nella carne – divino archetto
Su una schiena di cane ti strofini
Battuta a morte, magnetico ne sanguini –
Chi nella casa morta non muore?
Io, pietà e lutto dell’inconoscibile
Torso che lotta muto
Tra una ringhiera e uno steccato stretto
E ruota in un olivo livido
Che non ha rive, il cuore.


Chi ha orecchie in tenda
chi ha orecchie in tenda
Dice e ripete l’oscuro Giovanni
sgranando al porto le sue visioni
tra le grida dei friggitori
e le scannate angurie.
Io le orecchie le ho e in questa tenda
ci sto da molti anni.
Ma verrà mai qualcuno?
Una mano che getti una voce?
Che ci sia stato fin da principio
Un errore di stampa?
Da La Distanza

Rispondi