Senza categoria

In ricordo dell'11 settembre 2001 con una poesia di Mario Luzi | L'Altrove

A 17 anni di distanza è ancor vivo dentro di noi il drammatico attacco alle Torri Gemelle di New York. Non vogliamo dimenticare, ma ricordare insieme voi quanto successo in questo giorno con questa poesia di Mario Luzi.
Dimettete la vostra alterigia
sorelle di opulenza
gemelle di dominanza,
cessate di torreggiare
nel lutto e nel compianto
dopo il crollo e la voragine,
dopo lo scempio.
Vi ha una fede sanguinosa
in un attimo
ridotte a niente.
Sia umile e dolente,
non sia furibondo
lo strazio dell’ecatombe.
Si sono mescolati
in quella frenesia di morte
dell’estremo affronto i sangui,
l’arabo, l’ebreo,
il cristiano, l’indio.
E ora vi richiamerà
qualcuno ai vostri fasti.
Risorgete, risorgete,
non più torri, ma steli,
gigli di preghiera.
Avvenga per desiderio
di pace. Di pace vera

Rispondi