maria-rosa-de-santis-poesie
Estratti ed Inediti

Inediti Maria Rosaria De Santis | L’Altrove

Io prima non sapevo la bellezza.
Al tuo cospetto le luci del mondo
impallidiscono per la vergogna
di sparire
ed io accecata non ricordo più
cos’è che prima mi stupiva.
Mai altro viso o luogo o fatto
mi ha commosso come la tua visione
mai uomo o donna o essere vivente
solo entrando in una stanza
mi ha reso inutile guardare altrove.


Temo il buio e lo spazio inesplorato
le delusioni ridicole, i dolori inutili
e anch’io, come tutti, ho paura di morire.
Ma se tutto ha la tua forma
nulla fa rumore,
solo sul fondo un tintinnare tenero
un canto speranzoso di pienezza:
è il tuo suono d’amore.


Venezia affonda.
L’acqua divora le case e i ponti
crollano al fondo del mare
ma tu vieni, fai presto,
ti aspetterò prima di annegare.
Il sale farà duri gli abiti
sul pavimento bagnato
e io scambierò i respiri rimasti
per il tuo ultimo bacio:
saremo sul fondale scuro
l’unico relitto illuminato.

L’AUTRICE

Maria Rosaria De Santis è nata a Castellammare di Stabia (NA) il 17 novembre 1998.
Laureata in Giurisprudenza, sin da bambina impiega la maggior parte del suo tempo nella lettura e nella scrittura. A luglio 2022 ha pubblicato per L’Erudita, marchio di proprietà di Giulio Perrone editore, il suo primo libro di poesie, dal titolo “L’amore immaginario”.
Sul numero di Repubblica Napoli del 28.01.2023, nella rubrica La bottega della poesia, è stato pubblicato un suo componimento inedito dal titolo “Giugno”.

Visualizzazioni: 108

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *