Estratti ed Inediti

Estratto da “Percorsi marginali” di Fabrizio Morlando | L’Altrove

Spread the love

Liturgia della luce

Una prole di parole dimenticate.
Come armi puntate verso di sé.
Così sfioriva al mio fianco un po’ di paura.
Nelle ossa sotto di me.
Cadere sotto il peso del non appartenersi
più, dell’essere convalescenti nel mondo.
Forse è niente una tenebra.
Un muro di pietra.
Questo luogo infinito d’esilio
che si trascina per ogni dimora.

Compra Percorsi marginali di Fabrizio Morlando qui


Il mio amore inespresso è un fiume esondato,
ogni possibile rotta a cui penso
è goccia di sangue rappresa nelle mani nervose
di fibre viventi.
Altrove ma non qui, nella tenaglia stretta
delle tue braccia forti,
restiamo terrorizzati da un inganno
che non possiamo svelare ma che sappiamo bene
stritolare qualsiasi nostro goffo tentativo di riuscita,
qualsiasi residuo di purezza a raschiare il fondo


Talvolta ritorna il ricordo
cosparso tutto di sangue,
bisbiglia di un me antico
abbandonato al suo giovane destino
come se la vita fosse uno specchio
da mandare in pezzi ad ogni costo,

non sapevo allora che sarebbe divenuta consuetudine
questo poter appartenere a me stesso ed a nessun altro,
non resta ora che un cielo vuoto
sotto il cielo del mondo,
l’ora più densa di veglia
in mezzo alla notte più lunga.


Si procede così
senza sussulti,
con gioie che
non lasciano
sorpresi.

Finché tutto
diventa
gomma sotto
i denti
scarica
d’ogni gusto
che sputi
via.


Noi siamo di grida sconvolti,
roccia scavata nel sonno
leggero dove si raggomitola
sazia nel ventre una febbre.
Scorri anima, anima incarnata,
anima incatenata, sfiora la
fronte il tepore del sonno, poi
ritorna alla veglia mutata.

Non era il tramonto vicino al mare,
dove la morte è brezza lieve
che tutto disfa e che tutto plasma.

Compra Percorsi marginali di Fabrizio Morlando qui

L’AUTORE

Fabrizio Morlando (Spilimbergo (PN), 1984) vive a Capua (CE). Dopo la laurea in matematica consegue il dottorato di ricerca in matematica presso l’Università di Roma Tre. Lavora come ricercatore presso il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA) sito in Capua. Alcuni suoi testi sono stati pubblicati su blog letterari, tra cui Inverso – Giornale di poesia, Poetry Factory, Critica Impura, Poesia Ultracontemporanea, nella rubrica Osservatorio poetico di Versante Ripido e in antologie cartacee di diversi premi come l’agenda poetica “Il segreto delle fragole” (LietoColle Editore, 2017). Un suo testo è stato tradotto in spagnolo sulla pagina del Centro Cultural Tina Modotti. Nel 2017 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie “Caramelle dagli sconosciuti” per LietoColle Editore, collana Erato. Nel Novembre 2021 pubblica la seconda raccolta intitolata “Percorsi marginali” per Nolica Edizioni.

Rispondi