Estratti ed Inediti

Inediti di Monia Pin | L’Altrove

Viaggio nel mattino

Mi è facile scorgere
nei mattini inondati di sole
la suprema grazia che intercede
tra le stelle ed il sole.
Un coro universale
miete sguardi di meraviglia,
un’emozione trascrive in palpiti
quell’attimo in bilico
su un orizzonte di quiete.
Poche ombre si intrattengono
vagando meste e silenti,
ben consce
di un’imminente fine,
qualche astro abbozza
timidi barlumi
assetati di speranza
mitigando i dubbi della luna.
Nell’intercalare mite ma deciso
di una luce che diviene voce
la grazia si espande,
tra le pieghe di un cielo
intento ad rifinire i ritocchi
dell’incontenibile mattino.

Grazia d’autunno

Mi ritrovo
tra le parole dell’autunno,
nel suo dolce declino
traspare tutta l’enfasi
di un amore unico
che il clamore dell’estate
aveva costretto a tacere.
Mi sento bene
tra i suoi proficui silenzi
dove pure i miei si specchiano,
ed insieme cerchiamo
quel che resta
di ogni piccola speranza
ridipinta da un cielo che muta.
E quanta grazia
traspare dalla luce d’autunno,
nell’aura che divinamente
ridisegna ogni sembianza
ritrovo parte di me,
lì dove inizio e fine
perdono ogni confine
e divengono dimora dell’anima

La saggezza del silenzio

Quanto mi è caro il tempo
quando il cuore
poggiato al silenzio
sentì quel che di più sublime
il cielo dona,
e l’anima non si esimeva
dal canto muto
per lodare ogni meraviglia.
Sono ore
che io trattenni
come un respiro d’aria fresca,
momenti fatali
ai vanesi desideri del mondo,
attimi consunti d’estasi
parlavano un’ unica voce
che solo poi compresi.
Amai quei momenti
ancor più la loro indole,
l’esser colonne di un tempio
dove il mio spirito rinacque,
e là si risvegliò dal sonno
e sentii parlare il mistero.
Solo allora la saggezza
urlò d’un fiato
“Ama!”
Da allora non vidi più confini
tra la terra ed il cielo.

L’AUTRICE

Monia Pin è nata a Conegliano nel 1974 vive nelle vicinanze di Treviso e lavora come impiegata.
Nel dicembre del 2015 è uscita la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Quando vedrai l’aurora”. A marzo del 2017 ha pubblicato il secondo libro dal titolo “Armoniosi silenzi”. A luglio del 2019 ha dato alle stampe la terza raccolta dal titolo “Gocce d’infinito” sempre con Publimedia Editore.
Partecipa ai concorsi nazionali e da quattro anni collabora con un giornale mensile del Triveneto “Il Piave” scrivendo nella rubrica di poesia.