Estratti ed Inediti

Poesie scelte di Luca Gilioli | L’Altrove

via

sgombro il
mio volto

via gli occhi
via il naso
via la bocca

che nessuno
veda in me
futuro, e mi
oltrepassi

traversata

profughi su un barcone.
ammassati e impauriti
restano in silenzio al
riflesso di una luna che
non darà luce sufficiente:
sanno che il buio di una
sola notte farà sì che
gli occhi di troppi li
vedano come esseri vissuti
da sempre nell’oscurità,
e incapaci di adattarsi
alla luce del giorno.

si avvista terra quando
gli scafisti lasciano
il barcone e i profughi
in balìa delle onde.
si avvista terra, e i
sopravvissuti attendono
di poter sbarcare su un
continente non più vergine.

a ogni sua propria parola

a ogni sua propria parola
il narciso è assuefatto.
se ne rimbomba l’eco e
del suo verbo gemma.

contatti umani

dimentichi del valore di
antichi sacrifici, gli individui
camminano ignorandosi.
si ritagliano un futuro
assottigliando contatti,
sono isole in fuga da un
impero di condivisione.

in principio era un abbraccio,
poi due mani, poi due dita:
istmo tra diadochi alla deriva.

tra due paesi

emigrato, e
lì perduto.

è un tiro alla
fune con mani
in scivoloso
disaccordo,
mani intrise di
siero della verità.

tangueros

la mia vita
è di atassica
orbita.

osservo
tangueros
danzare
e riscrivere
le leggi
del moto
universale.

L’AUTORE

Luca Gilioli nasce il 12 dicembre 1984 a Modena. Consegue la laurea in Scienze della Cultura presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Modena e Reggio Emilia; in merito alla tesi di laurea ottiene 7 riconoscimenti in concorsi letterari nazionali, tra cui il ‘Premio 150 anni Unità d’Italia’ alla XXXIII edizione del concorso Città della Spezia e il ‘Premio speciale Frontiera’ alla IX edizione del concorso Lago Gerundo. Dall’età di sedici anni scrive poesie, con le quali riceve numerosissimi riconoscimenti in concorsi letterari nazionali. I suoi testi sono presenti oggi su quotidiani, antologie e riviste di settore: tra queste ultime «Inchiostro», «Osservatorio Letterario – Ferrara e l’Altrove», «Ellin Selae», «La Masnada», «Prospektiva», «Quaderni padovani di poesia e tecnica», «Gagarin – Orbite culturali», «Vernice» e molte altre, mentre le sue raccolte poetiche s’intitolano Orionidi (Bernini Editore, Modena, 2011) e Dodici (Edizioni Il Fiorino, Modena, 2012). In seguito al terremoto che ha colpito il territorio della ‘Bassa modenese’ nel 2012, Luca Gilioli ha curato assieme alla scrittrice Roberta De Tomi l’antologia poetica solidale La luce oltre le crepe (Bernini Editore, Modena, 2012).

Un commento

Rispondi