Estratti ed Inediti

Estratto da “Invitare gli spaventapasseri a ballare” di Sara Comuzzo | L’Altrove

Da qui

Incomincia tutto da qui:
la nausea, l’epicentro della notte,
il sudore di un fiore.

Quelle favole che da bambini
ci facevano addormentare,
ora ci tengono svegli.

Il sacrificio degli agnelli.

Una spina infetta sui polpastrelli
dei buoni propositi,
inconcludenti quanto la voglia di ricominciare.

Abbracciati alla luna
si cambia prospettiva
su lumini e candele

e si capisce che luce e ombra
sono solo due vecchi amici
che giocano a guardie e ladri
da sempre.


Compra Invitare gli spaventapasseri a ballare qui

Sera

Ci sono così tante soluzioni al mondo
che è solo questione di trovare quella giusta.

Ricordi quando pescare accadeva solo con un filo?

/

A scuola non hanno mai parlato del paradiso…

eppure, durante quei lunghi viaggi
sui carrelli dei supermercati,
nevicava
come se qualcuno stesse grattugiando le nuvole.

Ora
le barche vanno a cercare parcheggio nel porto.

Tu per strada, ti sbracci.
Forse qualche taxi noterà la tua mano alzata.

Non ho mai imparato
ma ho capito:

si ama la persona con cui si aspetta faccia sera.


Cose da fare insieme

Ho controllato il polso ai peluche
e tu hai dato da mangiare alle Barbie
poi abbiamo giocato a pesca con i soldatini
per vincere fucili di precisione
con cui sparare su tutti i sogni nati male.

E poi, chiedere alle bambole se va tutto bene.
Tenere in vita i manichini.
Tagliare i fili dei burattini.
Insegnare ai cartoni animati a essere reali.
Trovare l’uscita dai tunnel tridimensionali.
Sentirsi vivi ai funerali.
Asciugare le lacrime ai pupazzi di neve.
Invitare gli spaventapasseri a ballare.

Hai sottolineato che ti stavi divertendo;
mentre io ho confessato
di non avere una buona mira
e ho continuato ad abbattere progetti e aspettative.

È rimasta la realtà.

Sotto alla sabbia c’è un mondo
dove anche i fiori di carta sopravvivono al fuoco.

Compra Invitare gli spaventapasseri a ballare qui

L’AUTRICE

Sara Comuzzo Sara Comuzzo (Udine, 1988) ha pubblicato sei raccolte di poesie e una di racconti. Sue poesie appaiono su siti, riviste e blog letterari in Italia e all’estero e sono state tradotte in portoghese, spagnolo, russo e inglese. Come critica e traduttrice cura la rubrica di poesia postmoderna Having a Coke with You – Bere un Coca con Te per la rivista Pioggia Obliqua. Ha studiato letteratura moderna e studi di genere alla Sussex University con una tesi sul teatro di Sarah Kane.
Ha lavorato come educatrice nell’area delle tossicodipendenze e della psichiatria per una decina d’anni e il suo ultimo libro, Invitare gli Spaventapasseri a Ballare (Brè Edizioni, 2023), attinge da questa esperienza per raccontare in versi le storie e le follie di persone che vivono ai margini.

Foto di Natalia Bondarenko.

Visualizzazioni: 163

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *