Estratti ed Inediti

Estratto da “I piedi di Saffo” di Andrea Gruccia | L’Altrove

Accadrai

Sono attratto perché mi accadrai.
Davanti a te sono un uomo di un altro
secolo. Mi dai del lei e fa strano,
come osservarti da un’altra vita.

Acquista I piedi di Saffo da qui



La sillaba che manca

Tu prendi una mia paura senza saperlo.
In questa Torino aperta dal caldo
hai voluto conoscermi prima.
Ci vedremo a casa mia,
hai lo sguardo d’intenzioni mentre bevi,
mi darai versi da scrivere,
versi formati da sei piedi
in una metrica di esapodi
troverò in te la sillaba che manca.


Non m’importa se arrivi davvero

Non m’importa se arrivi davvero,
vorrei che non mi dicessi:
«Non posso più».

Il tempo ti cambierà, e penserai a me
come una cosa accaduta.
Io con te musa, di volta in volta
vieni e appari sempre più donna.
Nel tuo specchio mi specchio.
Sei come eterna,
sempre pronta a rivedermi.
Mi adagio su di te
come la tua impronta.


Qualcosa di nostro

Sei rimasta e ho tirato fuori le chitarre,
sei rimasta per amicizia gratuita,
il tuo tempo condiviso con me.
Avevi in mente un pezzo dei Radiohead,
l’hai accennato alla chitarra e poi
abbiamo provato a fare qualcosa
di nostro. Qualcosa di nostro.
Avrei voluto riprendere questa scena
mentre inventavamo una canzone
in un tempo allargato
come nelle cose migliori.


Un bacio

«Puoi anche qui», mi indichi le guance
e il collo. Sei la prima che mi concede il viso.
Ripeti: «Di cosa profumo in questo punto?»
«Mi fai ricordare chi ho amato».
Ho baciato la tua saliva e il confi ne della bocca,
non è già questo un bacio?
Sarebbe stata la vetta più alta
di questi incontri. Un bacio.
So che il tuo è un canto da sirena,
faccio fi nta di non crederci.

Acquista I piedi di Saffo da qui

L’AUTORE

Andrea Gruccia (Andrea Simone Appendino) nasce a Torino. Oltre alla scrittura, si dedicata alla pittura e alla fotografia.
Ha partecipato a diversi eventi, tra cui “Io Espongo” arrivando più volte in finale.
Selezionato da Antonio Bux per la collana “Sottotraccia” ha pubblicato la raccolta di prose poetiche “Capelvenere” con Marco Saya Edizioni (2016)
e in seguito, il romanzo “Il tatto delle cose sporche” con Milena Edizioni (2016)
Nel 2018 esce la seconda raccolta poetica “L’amore a volte esagera” con Milena Edizioni.
Nel 2019 il romanzo “La nuda anarchia dell’anima” con Milena Edizioni.
Nel 2021 pubblica la sinossi “Voci bianche” Per Marco Saya edizioni”
Nel 2022 esce “I piedi di Saffo” per RP Libri.

Visualizzazioni: 12

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *