Eventi poesia

Giornata Mondiale della Poesia 2020: eventi imperdibili | L’Altrove

Diffondiamo gli anticorpi della bellezza, della cultura e della poesia, in tutta la nostra Italia martoriata.
Ovunque, ci auguriamo che risuonerà un verso, portando speranza. L’inventiva dei poeti, delle case editrici, degli appassionati, degli slammer, dei poeti di strada, si fa strada per arrivare a voi. E noi, come di consueto, vi forniamo le iniziative più originali da seguire. Perché è in momenti come questi che si riscopre l’abbraccio della poesia.

Iniziamo con le iniziative da non perdere che si terranno oggi in occasione della Giornata Internazionale della Poesia

1) Indoor poetry marathon

A cura di LIPS

Il 21 marzo, giornata internazionale della poesia, il Campionato Europeo di Poetry Slam sarebbe dovuto sbarcare in Italia, ma viste le direttive nazionali, siamo stati costretti ad annullarlo.

La nostra natura condivisiva, però, ci porta a non arrenderci e a voler fare qualcosa per aumentare l’attenzione e informare quante più persone possibili riguardo al COVID-19, quindi stiamo organizzando una 24 ore di poesia online su youtube e facebook, per aiutare quanto possibile chi ha bisogno. Infatti collegato alla diretta troverete un link per raccogliere fondi che andranno a supporto dell’ospedale di Bergamo.

Grazie a zampediverse, che curerà lo streaming, dalle 00 alle 24 Simone Savogin presenterà a turno una o un performer dall’Italia o dall’estero in una diretta su youtube e su facebook, che ospiterà eventi e amici speciali. Il palinsesto è completo e siamo supercontenti di ospitare così tanti grandi artisti.

Avendo avuto una partecipazione massiccia, ci premuriamo di avvisare che è un’iniziativa benefica e spontanea, non una vetrina, la gestione degli interventi è stata difficile, quindi abbiamo fatto di tutto per includere più persone possibili, ma nel caso non doveste essere nella lista, potrete partecipare in altri modi (trovate tutte le istruzioni qui).

Requisiti di base per la partecipazione sono: una poesia e uno smartphone.


2) Ventidue poeti per 220 minuti di poesia:

Ventidue poeti per 220 minuti di poesia: un’originale rassegna radiofonica che abbraccia la primavera e gioca sulla forza espressiva dell’arte e della natura.

Il podcast, che rientra nelle iniziative di #iorestoacasa e del nuovo filone di proposte radiofoniche di MUSE on air, si ispira a uno dei tanti eventi museali sospesi a seguito delle misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Nella sua forma originale, “Cantico” avrebbe presentato una rassegna di poesia, un’installazione artistica, una “poetry slam”, un convegno e un info point sul contrasto al bracconaggio degli uccelli canori. Tutte iniziative pensate per il 21 marzo, equinozio di primavera, Giornata Internazionale delle Foreste e della Poesia.
Si è deciso di trasferire l’iniziativa sul web, con un format tutto da ascoltare.
La convinzione che in questo complicato momento il mondo della cultura debba mostrarsi più vicino che mai alle comunità di cui è linfa vitale ed elemento di identificazione e civiltà, ha avuto infatti il sopravvento. E i 22 poeti di Cantico, sposando la nuova proposta, hanno recitato a “distanza” i loro componimenti. Ne è nato un originale podcast che, alle voci di poeti e potesse, alternerà notizie sulle operazioni di antibracconaggio dell’Arma dei Carabinieri e curiosità ornitologiche a cura dei mediatori del MUSE.
Un progetto culturale, supportato instancabilmente dall’artista Lome (Lorenzo Menguzzato) e dal Generale in Riserva dell’Arma dei Carabinieri Isidoro Furlan, che attraverso i linguaggi della poesia e della natura porta a riflettere sulla necessità della conservazione del patrimonio ambientale e della tutela della biodiversità, partendo dalla descrizione del fenomeno del bracconaggio all’avifauna migratoria e dalla preziosa azione di contrasto a questo odioso reato da parte dei reparti forestali dei Carabinieri.

“Cantico – spiega il direttore del MUSE Michele Lanzinger – è una produzione originale del museo derivata e che sostituisce uno dei tanti eventi che abbiamo dovuto sospendere per dare seguito alle disposizioni nazionali legate all’emergenza Coronavirus. Una sospensione di attività che stiamo attuando in piena consapevolezza e grande senso di civiltà. Ma non per questo dobbiamo fermarci. Dalle nostre case abbiamo così predisposto il nuovo progetto di podcast: un chiaro riferimento poetico agli uccelli canori e alle loro gabbiette, che se me lo permettete ricorda un po’ noi stessi, per far sì che il prima possibile la primavera 2020 sia libera dalla grave pandemia che ci colpisce e addolora”.

Il podcast, che andrà in onda sabato 21 marzo 2020, verrà trasmesso in due momenti, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, sui canali social del museo.

I poeti e le poetesse che hanno aderito:

Antonella Bragagna, Annamaria Ercilli, Laura Moser, Massimo Parolini, Giovanna Sartori De Vigili, Reinhard Christanell, Nadia Scappini, Mariano Bortolotti, Lia Cinà Bezzi, Luciano Daldoss, Luisa Gretter Adamoli, Giuliano Natali (diaolin), Lilia Slomp Ferrari, Corrado Zanol, Angelo Magro, Mariavittoria Keller, Micaela Bertoldi, Marangoni Annachiara, Riccarda Turrina, Alda Baglioni, Renato Sclaunich, Paolo Domenico Malvinni


3) Poetry Wall letture virali

Dopo il successo di #booksforvenice, l’iniziativa di Samuele Editore, I Quaderni del Bardo e Pietre Vive Editore (a cui hanno aderito diversi altri Editori italiani), finalizzata ad aiutare la libreria Acqua Alta di Venezia, ecco una nuova loro proposta dedicata alla Poesia.

Sul portale www.laboratoripoesia.it in accordo con le direttive vigenti, sabato 21 marzo dalle ore 10 Alessandro Canzian (Samuele Editore), Chiara Evangelista (nella foto) e Stefano Donno (I Quaderni del Bardo), e Antonio Lillo (Pietre Vive Editore), proporranno uno speciale wall di versi nella forma di una sequenza di finestre nelle quali si potranno ascoltare/vedere/leggere poeti.

In pieno accordo con lo spirito dei tre Editori, noti per la realizzazione di eventi in cui traspare la militanza culturale che li accomuna (si pensi a Una Scontrosa Grazia a Trieste, Intelligenti Pauca a Milano, il concorso di scrittura sociale Luce a Sud Est), più di cinquanta poeti e lettori di poesia provenienti da tutta Italia leggeranno testi di autori contemporanei e classici per un grande abbraccio virtuale all’insegna dell’unione e della parola.

Un modo, che fa seguito a iniziative come quella di Samuele Editore che ha reso disponibile gratuitamente metà catalogo in occasione della crisi sanitaria in corso (sempre su laboratoripoesia.it), per partecipare alla resistenza e alla conseguente rinascita a cui l’Italia è chiamata in questi giorni, e che soprattutto nei social si è concretizzata con gli hastagh #iorestoacasa #iofaccioqualcosa #noifacciamoqualcosa.


4) la nostra diretta sul nostro canale Instagram, troverete un ospite speciale del mondo dell’editoria locale catanese


Poesia gioiosa e virale, per resistere alla pandemia con la forza delle parole e il contagio benefico dei versi: sabato 21 marzo, ancora una volta online alle 10, pordenonelegge festeggia la Giornata Mondiale della Poesia.

Lo farà dando appuntamento a tutti sui canali social del festival (facebook, instragram e twitter), per la messa online di “qui, ancora … il 21 marzo, per incontrarci nella poesia”, lo stand up poetico che vedrà protagoniste le voci di tante giovani autrici e autori italiani. Tutti insieme, riuniti in un festoso video di poesia, per salutare la primavera con l’auspicio di nuove giornate di salute e serenità: la Giornata della Poesia, come ogni anno, in un abbraccio collettivo per ritrovare quella “straordinaria normalità” di cui tutti abbiamo bisogno. Ed ecco le poetesse e i poeti che si alterneranno per noi, sabato 21 marzo, con i loro versi, nel progetto curato da Valentina Gasparet, Alberto Garlini, Gian Mario Villalta e Roberto Cescon, promosso da Fondazione Pordenonelegge: sono, in ordine di apparizione, Maria Borio(“Soppesi la mia vocazione da “L’altro limite”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Tommaso Di Dio (“Guardo la porta” da “Verso le stelle glaciali”, Interlinea 2020), Marco Pelliccioli (“Cantieri e” inedito, uscito su “La Repubblica” del 9 marzo 2020), Maddalena Lotter (“More” da “Verticale”, LietoColle-Pordenonelegge 2015), Eleonora Rimolo (“Ci hanno detto di uscire il meno possibile” da “La terra originale”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Bernardo De Luca (“Dentro e fuori” da “Misura”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Naike Agata La Biunda (“U sapemu c’a biddizza ammucciata cc’o sangu” da “Accogliere i tempi ascoltando”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Giulia Rusconi (“Quando la gente sta seduta attorno al tavolo” da “Suite per una notte”, LietoColle-Pordenonelegge 2014), Alessandro Grippa (“Via San Pietro” da “Opera in terra”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Laura Di Corcia (“Il giallo è quel meccanismo estraneo” da “Alfabetiere privato”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Gian Maria Annovi (“Il libro attende” da “Persona presente con passato imperfetto”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Azzurra D’Agostino (“Le foglie nuove” da “In tutte le direzioni”, LietoColle-Pordenonelegge 2018) e Greta Rosso (“Sposami a pranzo” da “Manuale di insolubilità”, LietoColle-Pordenonelegge 2015).

La primavera poetica di pordenonelegge giunge al culmine della staffetta lanciata sul web e sui social sabato scorso, per offrire, attraverso #unapoesialgiorno, nuovi approdi di bellezza e resilienza. Un countdown per guardare insieme alla primavera, e a quel “sole che nel nuovo parco cittadino si rifrange sulle ciglia dei bambini addormentati (…)”, consapevoli che “c’è un rispetto fra i tronchi, si può fiorire l’uno accanto all’altro ma piano, a dovuta distanza, lasciare spazio al respiro dei rami”. Pordenonelegge da sempre coltiva la poesia con amore speciale: non solo attraverso il “festival nel festival” che ogni anno propone nel mese di settembre, nell’ambito della Festa del Libro con gli Autori, ma anche attraverso due collane dedicate, la Gialla e la Gialla Oro, edite con LietoColle, che permettono alle autrici e agli autori già affermati di riproporre i loro versi, e ai giovani poeti e poetesse di far conoscere un lavoro agli esordi. Sul sito di pordenonelegge è inoltre online, per tutti gratuitamente scaricabile, l’ebook Antologia della giovane poesia italiana, una finestra unica e sorprendente sul talento delle nuove voci poetiche italiane under 40, edita in cinque lingue (l’originale italiano è infatti tradotto in inglese, francese, spagnolo e tedesco) e pubblicata in sinergia con MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e con la SIAE. Le poetesse e i poeti che si esibiranno sabato 21 marzo nello stand up poetico di pordenonelegge sono inclusi fra le firme dell’Antologia, che schiude ai lettori un’articolata panoramica intorno all’esperienza del fare poesia nel nostro tempo, fra esordi assoluti e nuove prove. Diverse le provenienze geografiche, diverse le poetiche, diverse le intonazioni delle venti voci poetiche dell’Antologia, presenti ciascuna con una decina di poesie, una scheda introduttiva e qualche essenziale indicazione bio-bibliografica.


La poesia salverà il mondo

#andràtuttobene.

Rispondi