Riscoprire i poeti

5 film da non perdere, filmografia sui poeti più amati | L’Altrove

Un regista cerca di raccogliere profumi, odori, caratteri, vizi cercando di abbracciare l’essenza del soggetto da rappresentare, nella sua complessità d’animo e nel modo più evocativo possibile, in questo senso un accento particolare va alla filmografia sui poeti, che diventa un potente mezzo per viaggiare a 360 gradi dentro la mente e dentro la vita di chi ha scritto versi importanti e che sembra ai più così lontano e distante dalla realtà odierna.
Oggi vogliamo accompagnarvi in questo viaggio, per questo abbiamo scelto i migliori film sui poeti più amati di sempre, da Neruda a Leopardi, da John Keats a Pasolini.

 

1) Il postino  (1994)

Un film a dir poco meraviglioso, si tratta dell’ultimo film interpretato da Massimo Troisi, tratto dal romanzo Ardiente paciencia (1986) di Antonio Skármeta.
Dalle venature comiche e intense, s’incentra sull’amicizia tra il poeta Pablo Neruda e Mario Ruoppolo, un postino goffo, un po’ improvvisato ma umanamente vero interpretato da Massimo Troisi.

Citazioni dal filmGli uomini non hanno niente a che fare con la semplicità o la complessità delle cose

 

2) Il giovane favoloso (2014)

Un ritratto magnifico del poeta Giacomo Leopardi interpretato da Elio Germano, che riesce a cogliere le sfumature malinconiche e le continue domande del poeta.

Citazione dal film: La ragione umana non può trovare il vero se non dubitando 

 

3) Bright Star (2009)

Incentrato sugli ultimi 3 anni di vita del poeta inglese John Keats, punta i riflettori su di lui e sulla sua vicina di casa nonché sua musa Fanny Brawne.

Citazione dal film: Vorrei quasi che fossimo farfalle e vivessimo appena 3 giorni d’estate, 3 giorni così con te li colmerei di tali delizie che cinquant’anni comuni non potrebbero mai contenere

 

4) Pasolini (2014)

Nel film “Pasolini“, le ultime ore del poeta che sconvolse il mondo con i suoi film e scritti.
Un poeta che ha usato l’arte per contrastare il potere.

Citazione dal film: Pretendo che tu ti guardi intorno e ti accorga della tragedia. Qual è la tragedia? La tragedia è che non ci sono più esseri umani ci sono strane macchine che sbattono una contro l’altra. 
5) Neruda (2016)

Pablo Neruda, poeta e senatore, accusa il governo di Gabriel Gonzalez Videla di tradire in modo sleale il partito comunista, così, Neruda viene messo sotto accusa ed è costretto a fuggire per evitare la prigionia, vivendo una vita da clandestino mentre un agente investigativo gli da la caccia trovando di lui soltanto alcuni dei suoi libri sparsi.

Citazione dal film: In politica l’insolenza è un modo per esprimere ammirazione.

Rispondi