Estratti ed Inediti

Estratto da “La filosofia del sole” di Michela Zanarella | L’Altrove

Ammettiamo che esista
un luogo possibile per amare senza misura
una sorta di residenza per scambiarsi l’anima
lontano dal tempo
un sottinteso combinare destini.
Ammettiamo che sia la memoria
l’unica terra che può giustificare una luce compatta
negli occhi
l’urto a ripetizione del sole tra le ciglia
sguardi sottaciuti
che ricordano la radice di un’alba
la sfida alla coscienza del fuoco
la forma luminosa delle mani
a voltare incendi sotto la pelle
oscillazioni di stelle.


Quante voci quante mani quanti occhi
abbiamo creduto di conoscere
quanta luna abbiamo osservato inutilmente
prima di non temere più il buio alle spalle
e con le labbra piene di parole
ci siamo tenuti il silenzio
pensando di pronunciarlo più in là amore.
Era meglio una carezza
una sera a riempire l’anima di luce
e finire con le dita nella vita
perché non è detto che ci sia il tempo
per restituire le stelle al vento.


C’è luce fino a tarda sera
e oltre la notte.
Il cielo assiste alla veglia
dei miei occhi
nel tuo silenzio
e sa che confesso alla terra l’amore
dall’infinità della luna
che tutto il buio assolve.

L’AUTRICE

Michela Zanarella è nata a Cittadella (PD) nel 1980. Dal 2007 vive e lavora a Roma. Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesia: Credo (2006), Risvegli (2008), Vita, infinito, paradisi (2009), Sensualità (2011), Meditazioni al femminile (2012), L’estetica dell’oltre (2013), Le identità del cielo (2013), Tragicamente rosso (2015), Le parole accanto (2017), L’esigenza del silenzio (2018), L’istinto altrove (2019). In Romania è uscita in edizione bilingue la raccolta Imensele coincidenţe (2015). Negli Stati Uniti è uscita in edizione inglese la raccolta tradotta da Leanne Hoppe “Meditations in the Feminine”, edita da Bordighera Press (2018). Autrice di libri di narrativa e testi per il teatro, è redattrice di Periodico italiano Magazine e Laici.it. È tra gli otto coautori del romanzo di Federico Moccia “La ragazza di Roma Nord” edito da SEM. Le sue poesie sono state tradotte in inglese, francese, arabo, spagnolo, rumeno, serbo, greco, portoghese, hindi e giapponese. Ha ottenuto il Creativity Prize al Premio Internazionale Naji Naaman’s 2016. È ambasciatrice per la cultura e rappresenta l’Italia in Libano per la Fondazione Naji Naaman. È speaker di Radio Doppio Zero. Socio corrispondente dell’Accademia Cosentina, fondata nel 1511 da Aulo Giano Parrasio. Collabora con EMUI_ EuroMed University, piattaforma interuniversitaria europea, e si occupa di relazioni internazionali. Già Presidente della Rete Italiana per il Dialogo Euro-Mediterraneo (RIDE-APS), Capofila italiano della Fondazione Anna Lindh (ALF). Presidente Onorario dell’Enciclopedia Poetica WikiPoesia.

Rispondi