Appunti di poesia

Appunti di poesia: Filippo Strumia | L’Altrove

Ti chiedo di guardare un ago,
il metallo che assottiglia
fino al picco di vertigine,
e dimmi se è altrove
la bellezza.
Trova un punto nello spazio,
l’istante circoscritto
e sarai canto.
Offro un paio d’ore usate,
non ho altro.

Da Marciapiede con vista

Rispondi